Cullando la speranza

10,00

Una poetica diversa, un fondo di rassegnata amarezza che talvolta può costituire un abituale atteggiamento dell’animo. Una poetica soave e soffusa che si rivela, e nell’espressione e nell’ambiente. Una poetica capace anche di reazioni istintive e crudeli, che lasciano una predisposizione all’abbandono del Sè e molte riflessioni sul vivere le emozioni in maniera amplificata. Una poetica che va oltre l’apparente mestizia dell’abnegazione stessa.

Pathos Edizioni – Marzo 2020


Cinzia Salerno di origini pugliesi, nasce a Torino. Pur seguendo studi tecnici ha sempre avvertito un particolare coinvolgimento attraverso l’incontro con l’arte in ogni sua forma.

Categoria:
Condividi su: