Pampani e Scartosi

12,96

In un mondo che sembra ora troppo distante, un ragazzino cresce all’ombra di una nobile famiglia veneta, tra servitù in livrea, lavoro nei campi e antiche tradizioni.
La Seconda guerra mondiale è finita, la Repubblica Italiana si appresta a mettere radici e il contrasto tra campagna e città diventa sempre più reale.

Esperienze uniche e oggi praticamente sconosciute:
la nobiltà veneta, i palazzi, gli immensi giardini,
fattori e guardiacaccia, la servitù in livrea
e il padre che lavorava come autista
in divisa per i marchesi

Pathos Edizioni – Settembre 2023


Giuseppe Santin è nato a Vicenza, dove tuttora risiede con la famiglia.
Ora in pensione, è stato impiegato presso un ente locale in qualità di responsabile del settore previdenza per ben trentadue anni. Ha svolto notevole e lunga attività di consulenza previdenziale a nome di un’organizzazione sindacale nelle sedi di Schio e Valdagno; all’ex Unione tra i Comuni della Provincia di Vicenza e all’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia – sezione Veneto.
È stato inoltre unico consulente di tutte le pratiche di pensione della società Viabilità di Vicenza e dell’ex Colonia del Giovane Agricoltore di Lonigo.
Infine, ha fornito assistenza anche nelle sedi di numerosi Comuni e case di riposo sparsi sul territorio vicentino e province limitrofe.
Questa è la sua prima fatica letteraria, uno spaccato di vita quotidiana vissuta nei luoghi ameni dell’infanzia e dell’adolescenza, dove tutti possiamo ritrovare o imparare a conoscere uno scorcio del nostro recente passato, i ricordi e le radici del nostro amato territorio vicentino.

Condividi su: